La Realtà meravigliosa del Realismo Magico

 

Il real maravilloso ovverossia la realtà meravigliosa. Alejo Carpentier, aveva per la prima volta, negli anni quaranto, indicato quella corrente letteraria che oggi viene indicata con il termine di Realismo Magico  (termine probabilmente derivato da una errata traduzione).

Giusto o sbagliato che sia il termine oggi indica una poetica che mescola la rappresentazione realista con uno o più elementi magici (o derivati dalle leggende o dal folklore) che rendono il mondo reale meravigliosamente particolare.

Il realismo magico ha permeato molta della letteratura del novecento di tutti i continenti e ancora adesso (vedi l'ultimo premio Nobel per la letteratura al cinese Mo Yan) influenza una grande varietà di opere tra romanzi, poesie, dipinti e film).

Drawing hands-Maurits Cornelis Escher

Alcuni autori pervasi o influenzati dal realismo magico:

Della scuola latino-americana:

Gabriel García Márquez

Isabel Allende

Jorge Luis Borges

Della scuola "Europea"

"Salman Rushdie"

"Milan Kundera"

Franz Kafka

Pomme-papillon-Vladimir Kush

e... della "scuola" italiana

Massimo Bontempelli

Corrado Alvaro

Dino Buzzati

Italo Calvino